Ristorante Cracco Peck di Milano

Ristorante Cracco Peck di Milano Hot

 
2.8 (32)
32384   1  
Scrivi Recensione
Ristorante Cracco Peck di Milano

Lombardia

Comune
Indirizzo
via Victor Hugo 4, Milano
Telefono
02 876774
Fascia di prezzo
alta
Tipo di cucina

Giudizi delle Guide

L'Espresso
18,5 su 20
Gambero Rosso
87 su 100
Il Ristorante Cracco Peck è un ambiente moderno, elegante, con sale sotterranee sobrie e lussuose, tavoli ben distanziati ed atmosfera rilassata e silenziosa. Gli interni, completamente rinnovati ed ampliati, sono stati affidati allo studio degli architetti Beretta che hanno realizzato un ambiente raffinato e confortevole, reso più prezioso dalla boiseriè di ciliegio che ricopre le pareti. La cucina, diretta e guidata dallo chef Carlo Cracco, rivisita i piatti della cucina tradizionale milanese, e non solo, proponendoli in una chiave contemporanea, combinando i sapori e giocando sui contrasti. Il Ristorante Cracco Peck di Milano dispone inoltre di un'eccellente e fornitissima cantina vini, con selezione curata di circa 2.000 etichette.

Recensione Utenti

32 recensioni

 
(5)
 
(2)
 
(13)
 
(9)
 
(3)
Voto medio 
 
2.8
 
2.6  (32)
 
3.2  (32)
 
3.3  (32)
 
2.2  (32)
Visualizza quelli più utili
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Cucina
Servizio
Ambiente
Qualità/prezzo
Ristoranti
Commenti
Voto medio 
 
2.5
Cucina 
 
2.0
Servizio 
 
4.0
Ambiente 
 
3.0
Qualità/prezzo 
 
1.0

Francia

Premessa: quando si va in posti simili, almeno la gente esperta che gira un po' il mondo, sa che non si va per mangiare ma per scoprire, scoprire "l'artista" che sta in cucina.
Personalmente ho trovato tutto molto deludente, consiglierei al signor Cracco di ritornare per un pò di tempo in Francia per aggiornarsi; lì infatti stanno riscoprendo la vera cucina primordiale, l'unica che non ti tradisce mai, fatta di veri profumi e sapori genuini. La cucina ITALIANA, broccoli, tagliatelle, minestroni, pasta e fagioli, li trovate nei ristoranti stellati dei nostri beneamati cugini, mentre i nostri continuano a scimmiottare la vecchia e obsoleta nouvelle cousine. Insomma, questo è il mio pensiero, ma si sa che le mode come arrivano passano e lui, il Cracco, fa bene a incamerare i suoi soldini, visto che per adesso vi è ancora chi ve li porta...

Piatto più apprezzato
I dolci.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
1.8
Cucina 
 
2.0
Servizio 
 
3.0
Ambiente 
 
1.0
Qualità/prezzo 
 
1.0

DELUSO

A parte il conto (876 euro in tre) rimango deluso dalla location: sembra di mangiare in un bunker!
Il giorno dopo mi sono trovato per caso a mangiare in una Trattoria sull'autostrada A10: li' meritavano le stelle Michelin!!!!
Mi sembra si chiamasse Trattoria Vichi, basta uscire a Spotorno.
P.S.: 7 antipasti, pasta fatta in casa, zuppa di pesce, dolce, caffè, limoncino, bottiglia di rossese a 35 euro!

Piatto più apprezzato
Dolci.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
2.8
Cucina 
 
2.0
Servizio 
 
4.0
Ambiente 
 
4.0
Qualità/prezzo 
 
1.0

Di ricerca si può morire

Spunti interessanti, ma il troppo ardire sbalordisce nell'assoluta insipienza del risultato finale. Ogni piatto proposto, meritevole di 10 e lode in un esame di tecnica della cucina dell'anno di diploma della più prestigiosa scuola alberghiera, piuttosto che incantare il palato lo lascia esterrefatto per l'assoluta assenza dell'atteso buon sapore promesso dalla relativa riga di menù. Si distingue in positivo la sola cantina, ben proposta da un garbato e professionale sommelier. Il prezzo poi, se pur giustificabile per la possibile elevata incidenza dei costi fissi, è assolutamente sproporzionato per la pochezza de risultato finale nel piatto.

Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
3.0
Cucina 
 
3.0
Servizio 
 
3.0
Ambiente 
 
4.0
Qualità/prezzo 
 
2.0

Non serve meravigliare

Fortunatamente sono stato invitato da amici patiti della cucina e in particolare dal nome del cuoco.
I piatti vogliono essere più descrittivi per "far colpo" che essenziali; il sommelier è molto bravo ma insistente sui vini di maggior pregio; il personale forse annoiato.. Non sono la persona giusta per giudicare ma, dove sono finiti i bei tempi di Bice, Le colline Pistoiesi, il Consolare e dei molti dove, oltre che mangiar bene, "si mangiava bene" e non ci si stupiva di un piatto, solamente perchè ben presentato? Questa cucina non mi appassiona.

Piatto più apprezzato
Nessuno in particolare.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
4.5
Cucina 
 
5.0
Servizio 
 
5.0
Ambiente 
 
4.0
Qualità/prezzo 
 
4.0

una serata da "signori"

Per una sera io e i miei colleghi- commensali ci siamo sentiti dei veri signori. Accoglienza e servizio molto attenti, a volte fin troppo, a tutte le nostre esigenze. Cibo raffinato e gustoso, ma semplice e minimalista. Per terminare, la visita alla cucina e lo scambio di opinioni con lo chef Cracco hanno chiuso degnamente una serata speciale! Sul prezzo ovviamente, si potrebbe discutere, ma la cifra spesa non la ritengo buttata, anzi! Unico neo... il prezzo dell'aperitivo, che è difficile da rifiutare, una volta che lo propongono. In generale l'ho trovata un'ottima esperienza... e per una sera dei "signor nessuno" sono stati trattati come dei Signori veri! Grazie.

Piatto più apprezzato
degustazione classica.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
3.3
Cucina 
 
3.0
Servizio 
 
4.0
Ambiente 
 
3.0
Qualità/prezzo 
 
3.0

cracco non all'altezza della sua fama

Il rombo in crosta era decisamente perfetto, per il resto del menù da me scelto, nulla di esaltante anche se tutto ben curato e certamente frutto di ricerca. Deludente il pane e anche la petite patisserie non faceva "sognare il palato". Il sommelier di allora (parlo di due o tre anni fa) troppo divo e poco formale: troppa familiarità con i clienti anche se abituali. Ultima nota la troppa sperimentazione non deve andare a discapito del sapore primitivo degli ingredienti, ma al contrario estrarne ed esaltarne il gusto.

Piatto più apprezzato
Rombo cotto in crosta di cioccolato.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
3.3
Cucina 
 
4.0
Servizio 
 
2.0
Ambiente 
 
4.0
Qualità/prezzo 
 
3.0

Cracco scivola sul servizio

Che dire, un unizio fantastico. L'olio bruciato e l'insalata russa caramellata, l'uovo marinato... mi hanno portato in paradiso, poi via via la qualità del cibo non mi ha più entusiasmato, buono certo (ci mancherebbe altro), ma non emozionante, per fortuna il morbido di cioccolato mi ha riappagata. Il servizio secondo me non è all'altezza di un ristorante stellato, camerieri impacciati e poco preparati all'introduzione dei piatti, ma il punto decisamente carente sono i vini. La ragazza che li propone è disarmante, ordino un sassella e non è nella lista dei vini, ne ordiniamo un secondo e di nuovo non è nella lista, poi chiediamo consiglio e ci viene proposto un vino estremamente corposo non idoneo al nostro menù. Per non rovinarmi il gusto del cibo ho pasteggiato a San Pellegrino.
Forse tornerò perché alcune proposte sono fantastiche e ormai sono rodata per sfuggire ai tranelli, però ammetto che sono rimasta un po' delusa.

Piatto più apprezzato
Uovo marinato.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
2.8
Cucina 
 
2.0
Servizio 
 
3.0
Ambiente 
 
4.0
Qualità/prezzo 
 
2.0

DELUSIONE

Mi sono recato nel locale a pranzo, con molte aspettative, con un collega per provare l'esperienza, prima però ho letto le vostre recensioni e mi auguravo che molte cose non fossero vere, ma purtroppo le ho solo confermate a mie spese.. e che spese!!
Ma ad ogni modo non sono deluso del prezzo, ma dei piatti che, salvo qualche eccezione, mi hanno lasciato privo di emozioni, e fidatevi che la cucina creativa la conosco e la so apprezzare, se fatta bene.
Comunque senza dilungarmi troppo riassumo di sotto gli aspetti PER ME negativi:
- accoglienza fredda
- selezione pane misera
- servizio vino non fatto da un sommelier ma da una ragazza (bravissima, ma sembrava che ripetesse a memoria cio che aveva appena letto da qualche parte)
- menu degustazione (DA 160 euro) privo di una main-course di pesce, ma solo un petto di piccione con le verdurine baby (che di creativo aveva ben poco)
- paccheri con le tre salsine a formare la bandiera italiana e gli udon con salsa di soia: piatti che a mio avviso non hanno nulla a che vedere con un locale del genere.
- piatti che per alcune pietanze erano inedeguati e che non risaltavano le presentazioni minimaliste.

Premettendo che le mie sono osservazioni del tutto personali, non lo consiglio.

Piatto più apprezzato
Crema bruciata all'olio con garusoli
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
3.3
Cucina 
 
5.0
Servizio 
 
1.0
Ambiente 
 
2.0
Qualità/prezzo 
 
5.0

cracco peck

Buonasera. Io non critico mai il prezzo di un ristorante anche perche' quando scelgo un vino avendo la carta dei vini davanti, posso scegliere anche un vino da 50,00€. La cosa che mi fa impazzire non e' stato il prezzo, 310,00 € compreso un vino merlot da 70€ (esclusi i dessert), ma il servizio impacciato e lento non all'altezza della situazione, i piatti PRESENTATI con una correografia da dimenticare. Il colmo e' stato quando ho visto arrivare un signore distinto con un grosso cane, che andava a posizionarsi sotto il tavolo.. Premesso che io amo gli animali e gli voglio bene un mondo, ma sono convinto che quell'animale ha sofferto terribilmente, anche perche' la cena e' durata 2 ore e mezzo, senza dessert. Comunque ancora dai francesi abbiamo tanto da imparare...

Piatto più apprezzato
musetto di maiale fondente
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
5.0
Cucina 
 
5.0
Servizio 
 
5.0
Ambiente 
 
5.0
Qualità/prezzo 
 
5.0

fantasticooo!!!

Ci sono andato con la mia famiglia...v edendo questi commenti negativi (soprattutto per i prezzi) viene da dire che si sa che è un ristorante di alta qualità e si sanno i prezzi; quindi... perchè le persone prima vanno e poi si lamentano?==?? Cosa ci andate a fare?????

Piatto più apprezzato
ho preso la degustazione di tutti i piatti... buonissimo tutto.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
4.8
Cucina 
 
5.0
Servizio 
 
5.0
Ambiente 
 
4.0
Qualità/prezzo 
 
5.0

Solo per chi sa capire l'alta cucina

Uno Chef che sa abbinare gusto e stile nella presentazione dei suoi piatti.
Lo stimolo che si ottiene è dall'elevata qualità dei prodotti e dagli abbinamenti dei sapori senza aggiungere nulla se non il genio.
Andare da Cracco non significa andare a farsi una "mangiata", ma andare da un artista e assaporarne la creatività, l'inventiva ma soprattutto la grande ricerca che c'è dietro ogni singolo piatto e l'equilibrio, che dalle persone non abituate alla grande cucina, viene scambiato per insapidità o poco gusto.
Posto consigliatissimo a tutti quelli che desiderano un'esperienza unica e che capiscono la differenza tra l'alta cucina e la buona cucina. Perfetto il Sommelier.

Piatto più apprezzato
tutti
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
2.0
Cucina 
 
1.0
Servizio 
 
2.0
Ambiente 
 
4.0
Qualità/prezzo 
 
1.0

Cracco Peck di Milano

Vi racconto la mia esperienza... Mi decido di portare dei clienti russi in questo ristorante considerato il migliore di milano.... In poche parole, cucina elaborata e piatti belli da vedere ma con sapore... somelier che ha come obiettivo proporti le bottiglie più care... Alla fine esco con 1230 euro di conto in 5 persone con una figuraccia alle spalle con i russi e.... Bye bye!

Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
1.3
Cucina 
 
1.0
Servizio 
 
2.0
Ambiente 
 
1.0
Qualità/prezzo 
 
1.0

Ristorante Cracco Peck

spero di dimenticare presto ques'esperienza altrimenti non andrò più in posti del genere, ed è un peccato perchè a volte ne vale la pena.
non è il prezzo che non va, è la cucina: vogliamo dire che un pezzo di anguria con sopra mezza ostrica e un pezzo di mandorla senza neanche un pò di olio o salsa o qualsiasi cosa è alta cucina!
non c'era una cosa da ricordare, anzi si: gli anacardi e le nocciole con il caffè..
ne avrei altre ma non voglio essere maleducata.

Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
2.3
Cucina 
 
3.0
Servizio 
 
1.0
Ambiente 
 
3.0
Qualità/prezzo 
 
2.0

Non ci siamo!

Leggendo i commenti negativi pensavo "i soliti esagerati" invece anche io sono stato veramente deluso!!! 2 stelle?? Ma le danno o si comprano su ebay??? Cominciamo con il servizio, veramente molto deludente, poi i piatti provati del menu creativo da € 160 (ok non tutti possono stimolare il palato e sorprendere piacevolmente o meno, però almeno sorprendere.. è lui il creativo) sono solo state 3 portate che ci hanno fatto accendere la lampadina. Inoltre siamo stati a cena - ieri settimana della moda, gente del settore (amici o tali dovrebbero) del locale, questo ci ha visti circondati da "divi di Hollywood nostrani", e loro SOLO LORO sono stati degnati di un saluto da Carlo Cracco in persona, snobbando gli altri tavoli di persone che alla fine della serata hanno comunque pagato non poco (€ 457 in 2).
Non cercavo il suo saluto (altri chef però se vanno in sala degnano tutti gli ospiti non solo i VIP!!) Comunque non ho apprezzato nè questo comportamento nè soprattutto la cucina a 2 stelle, però il conto è sempre bello gonfio!!! CARLO NON CI SIAMO PROPRIO!!
Nota positiva alla sommelier.

Piatto più apprezzato
Crema catalana; Lasagne di capesante; Orchidea con ricci...
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
1.8
Cucina 
 
2.0
Servizio 
 
2.0
Ambiente 
 
2.0
Qualità/prezzo 
 
1.0

piccoli appunti

A cena da Cracco tempo addietro (quand'era ancora Cracco-Peck), ho assaggiato un risotto e un maialino da latte. Volutamente ho scelto piatti piuttosto tradizionali, nella convinzione che un bravo cuoco oltre a più luccicanti mirabilia quelli deve anzitutto saper fare, ed anche se non anzitutto in quelli saper mostrare la sua bravura creatività.
Ebbene, ho gustato piatti nulla più che corretti e discreti. Anche solo in semplici trattorie nel vercellese ho assaggiato vari tipi di risotto decisamente migliori, ed ugualmente dicasi per il maialino da latte.
Per il resto, non è gradevole per due persone appena entrate (e certamente in tutto decorose) sentirsi dire se si vuole usufruire del bagno, richiesta che andrebbe fatta dall’“ospite”. Inoltre il sommelier dovrebbe limitarsi a fornire commenti (anche se positivi) sul vino scelto (Cervaro della Sala) solo se espressamente richiesto. Queste ultime precisazioni possono sembrare piccolezze, ma non lo sono riguardo un locale di questo tipo.
Marco de Paoli

Piatto più apprezzato
Nessuno in particolare
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
3.3
Cucina 
 
5.0
Servizio 
 
4.0
Ambiente 
 
3.0
Qualità/prezzo 
 
1.0

Cracco Peck

Carlo Cracco è considerato da molti il re indiscusso dell'alta ristorazione meneghina ma conti di 200 e passa euro a testa (senza nè tartufo nè bottiglie particolarmente pregiate) non sono assolutamente giustificabili e costituiscono un insulto alla crisi economica che tutti stiamo vivendo. La qualità e l'arte si pagano, ci mancherebbe, ma "spennare" chiunque capiti a tiro con porzioni ridotte e prezzi esorbitanti non fa una buona immagine del nostro paese.

Piatto più apprezzato
insalata russa caramellata
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
4.5
Cucina 
 
5.0
Servizio 
 
5.0
Ambiente 
 
5.0
Qualità/prezzo 
 
3.0

perfetto

A nostro avviso si tratta di un'esperienza culturale e gastronomica assoluta.
Uno deve cogliere l'equilibrio estetico, la sintesi tra tradizione e creatività ed intuire il livello di qualità degli ingredienti che sono sempre perfetti.
Come se si prendessero gli insegnamenti di Marchesi in una chiave postmoderna. Alla fine l'accostamento dei sapori è tanto sorprendente (capesante al campari, ostriche in crema di patate con uovo di qualglia, tagliatelle di gamberi) quanto irripetibile.
Ci sono due menù degustazione: uno a 130 ed uno a centosessanta. Se ci si fa guidare chiedendo al somellier dei vini a bicchiere, il costo complessivo raggiunge i 200 220 euro.
Non è poco, ma uno non va in un ristorante del genere pensando al risparmio e deve tener conto di un ambiente di assoluta elegaza e di una cortesia che, perlomeno nel mio caso, si è rilevata senza alcun possibile rilievo.

Piatto più apprezzato
orchidea con ricci di mare e insalata di prezzemolo
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
2.5
Cucina 
 
1.0
Servizio 
 
4.0
Ambiente 
 
4.0
Qualità/prezzo 
 
1.0

commento

Il locale è sicuramente di fascia alta, così come il prezzo, assolutamente non giustificato. Stando stretti col vino e accontentandosi di un calice a testa per tutto il pasto, con un menù degustazione qualsiasi, siete fortunati se state sotto i 400 Euro ( a coppia naturalmente).
Quando vi alzate, invece, coi soldi che dovreste lasciare per la mancia è meglio che andiate a farvi una pizza dato che, sicuramente, avrete ancora fame. Vi rimarrà per sempre come una delle peggiori esperienze della vostra vita che, a causa del prezzo, sarà impossibile da dimenticare.
Precisazione io guardo la qualità: al Jules Verne di Parigi sulla Tour Eiffel ho speso 1600 Ffr. nel 1997 e la ricordo come una delle migliori esperienze mai fatte. Qui, invece la scarsa qualità del cibo e porzioni praticamente invisibili, non vi permetterranno di scordarlo in negativo!

Piatto più apprezzato
Nessuno
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
1.5
Cucina 
 
1.0
Servizio 
 
2.0
Ambiente 
 
2.0
Qualità/prezzo 
 
1.0

non ci ritornerò

tutto è fatto per stupire e per sorprendere gli occhi ma le mie papille gustative non son state stimolate affatto.... diffidate dal sommelier mi ha proposto due calici di vino che ho trovato mediocri, però pagati 20 € al calice.

Piatto più apprezzato
nessuno
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
3.0
Cucina 
 
1.0
Servizio 
 
3.0
Ambiente 
 
3.0
Qualità/prezzo 
 
5.0

COMMENTO

FORSE NON ERA LA SERATA GIUSTA?

Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
2.3
Cucina 
 
1.0
Servizio 
 
2.0
Ambiente 
 
5.0
Qualità/prezzo 
 
1.0

mai più

Mia moglie ed io spaziamo dal panino col salame(solo se ottimo) a Cracco , Sadler, Aimo e Nadia e via dicendo, per non tediare con nomi di ristoratori esteri che non interessano, ora.

Vorrei solo dire una cosa, ma come ha fatto Mister Cracco a ricevere quei riconoscimenti?

Per la fantasia con cui propone cose immangiabili, ma costruite con artifizi impensabili?

L'insalata russa nella glassa, che ti finisce sulla giacca, perchè esplode, l'antipasto...una cozza ed una vongola con stringhe frizzanti di chissà cosa, il primo... tre palline di chissachè.

Non si scherza con chi viene a voler gustare la cucina ai massimi livelli, i baci non si danno con le orecchie, la si smetta con esagerazioni incomprensibili...ed il prezzo non c'entra, spendiamo spesso anche di più che da Cracco, ma sinceramente i nostri sensi ne escono appagati.

I dolci, anche se buoni, non bilanciano lo scompenso derivante dalla disillusione creata delle portate precedenti.

Ambiente valido, cortese lo chaiffeur all'ascensore.

Cordiali saluti, a mai più.



Giorgio.

Piatto più apprezzato
i dolci , che non mi interessano !!
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
3.0
Cucina 
 
2.0
Servizio 
 
4.0
Ambiente 
 
5.0
Qualità/prezzo 
 
1.0

buoni solo i dolci!!!

In ogni piatto c'era qualcosa che non andava...Inoltre il mio l'hanno anche sbagliato, portandomene un'altro con il tartufo( che nn tollero) e le cime di rapa (CRUDE!!).

Un'altra pecca è stato il menù: ci hanno portato quello senza prezzi! Insomma...il conto a sorpresa!!!

Nonostante tutto il servizio è buono e nell'attesa tra una portata e l'altra offrono vari assaggi ( dalla passata di barbabietola,alla crema di nocciole, alla gelatina di mango...).

Ci ritornerei solo per i DOLCI: davvero ottimi!!!

Piatto più apprezzato
I dolci!
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
3.5
Cucina 
 
3.0
Servizio 
 
5.0
Ambiente 
 
4.0
Qualità/prezzo 
 
2.0

Da provare...

Ci siamo andati il 28/11/08 su consiglio di persone fidate. Abbiamo preso due menu degustazione e i vini a bicchiere. E' un'esperienza da fare per chi ama la cucina e a tavola è alla ricerca di sorprese. Non tutti i piatti sono strabilianti ma alcuni sono da raccontare. Più che il contrasto dei sapori ho apprezzato l'abbinamento con i vini davvero azzecati e degni di nota.
Essendo un ristorante di alto livello è particolarmente apprezzabile l'atmosfera calda e accogliente.
Rimane il limite del conto davvero esorbitante (460€ in due!!) che ci porta a dire che è un'esperienza da fare una sola volta nella vita!

Piatto più apprezzato
Insalata russa caramellata.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
2.0
Cucina 
 
2.0
Servizio 
 
3.0
Ambiente 
 
2.0
Qualità/prezzo 
 
1.0

alka seltzer

il 25 novembre 08 decidiamo di festeggiare "i miei primi 40 anni" da Cracco pensando di farci un regalo invece all'uscita dal ristorante ho desiderato un'alka seltzer...mah, sarà l'età ma non abbiamo digerito la cena ed il conto.
All'ingresso siamo stati accolti da un odore molto sgradevole, il cibo era troppo elaborato, hanno manipolato persino la frutta (era disidratata), il sommelier ha scelto un vino che non ci è piaciuto, disattendendo le nostre indicazioni.
Esperienza negativa, serata da dimenticare.

Piatto più apprezzato
i formaggi...
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
1.3
Cucina 
 
2.0
Servizio 
 
1.0
Ambiente 
 
1.0
Qualità/prezzo 
 
1.0

SCANDALOSO!!

Scandaloso, cameriere scontroso, somelier che a tutti i costi di doveva rifilare una bottiglia da SUPER PREZZO E INFINE, si mangia in un seminterrato!!! Piatti che sembrano usciti da una cura di bellezza più che da una buona cucina, belli ma con sapori scialbi e inconcludenti

Piatto più apprezzato
Il dessert
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
1.8
Cucina 
 
1.0
Servizio 
 
4.0
Ambiente 
 
1.0
Qualità/prezzo 
 
1.0

Che delusione caro (in tutti sensi) Cracco!

assolutamente un ristorante non all'altezza delle nostre aspettative: avevamo scelto il menù degustazione per tutto il tavolo, sperando di gustare così i piatti più caratteristici e rischiare di sbagliare meno! Ebbene, non riesco a ricordare nemmeno uno di quelle portate: tutto era sì ben presentato, ma assolutamente privo di carattere, di gusto! Per la cifra spesa è stata una serata assolutamente negativa e il posto non è per noi consigliabile.

Piatto più apprezzato
la selezione di formaggi, ma non occorre essere un grande chef o avere le stelle Michelin...
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
4.8
Cucina 
 
5.0
Servizio 
 
5.0
Ambiente 
 
5.0
Qualità/prezzo 
 
4.0

Grandissimo Cracco

Ho la sensazione che molti dei recensori precedenti da Cracco non ci siano mai stati. Non a caso le indicazioni sul ristorante sono vaghissime e non corrispondenti al vero. Non ci sono bocchettoni, non fa freddo, il servizio è impeccabile e il sommelier è considerato all'unanimità uno tra i migliori tre d'Italia, dunque, se mai avesse servito un bianco con la carne, avrà avuto le sue ragioni.

Il gusto è un altro discorso, e ognuno è libero di dire ciò che gli pare. La cucina di Cracco alterna tradizione a ricerca, dunque non può accontentare tutti. I sapori sono decisi, in continuo contrasto tra loro; i piatti vogliono stupire cervello e cuore, prima delle papille gustative. Ci riescono molto spesso, a volte, ad esempio nei dolci, calano un po'. Ma si tratta pur sempre di un'esperienza memorabile. Cara, ma memorabile.

Piatto più apprezzato
Insalata russa caramellata<br />
Tuorlo d'uovo marinato<br />
Maialino fondente con scampi e pomodori verdi<br />
Risotto alla milanese con midollo alla piastra
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
1.0
Cucina 
 
1.0
Servizio 
 
1.0
Ambiente 
 
1.0
Qualità/prezzo 
 
1.0

Ristorante Cracco Peck, CHE DELUSIONE!!!!

Mi ero promesso di poter incontrare alcuni ns. clienti stranieri presso il ristorante CRACCO PECK in MILANO, Via Hugo,4, consigliato come uno degli ambienti pù esclusivi della "Meneghina da Bere". La verità è che si tratta di un ritorante o meglio di un sotterraneo localizzato a ben due piani sotto il livello stradale, climatizzato o meglio condizionato da bocchettoni a soffitto dalla temperatura glaciale (che influiscono notevolmente sulla salute, in special modo nelle giornate fresche e primaverili, ove il funzionamento era fortemente sconsigliato), arredato con gusto, ma dal servizio non all'altezza del ristorante. Per cominciare, non riesco a capacitarmi come sia possibile classificare un locale come il "Gracco" avendo a scelta SOLO 5 scelte per ogni portata. La descrizione delle pietanze non corrisponde alle reali aspettative, ma di più, si sono premuniti di servici tutto ciò che non avevamo ordinato, trascurando i desideri culinari. Servizio non altezza, Pietanze dalla buona preparazione ma dalla scarsa attenzione. Tutto il peggio che si sarebbe potuto incontrare condito da un rapporto qualità/prezzo spropositato per questo locale.

Piatto più apprezzato
Non ne ho trovato alcuno all'altezza della fama del ristorante!!!!
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
2.8
Cucina 
 
2.0
Servizio 
 
4.0
Ambiente 
 
3.0
Qualità/prezzo 
 
2.0

N.C.S.

Bello l'ambiente, discreto il servizio, ma non ci siamo con il cibo, troppo ricercato e alla fine di scarsa soddisfazione.

Per di più il sommelier ci ha consigliato un vino sbagliatissimo: bianco 14 gradi con degustazione di carne!!!

E poi posso dirlo? il pesce in fogli è geniale ma non sa di niente!!!

Piatto più apprezzato
Dessert???
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
3.3
Cucina 
 
1.0
Servizio 
 
4.0
Ambiente 
 
5.0
Qualità/prezzo 
 
3.0

chi spende deve avere

Che delusione!!!!!!!!!!!!!!! forse anzi sarà cosi sono capitato nella serata sbagliata. ripeto che delusione!!!!!!!!!!!!!!!

Piatto più apprezzato
nessuno
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
2.0
Cucina 
 
1.0
Servizio 
 
2.0
Ambiente 
 
4.0
Qualità/prezzo 
 
1.0

non mi sembra giusto

Mi sembrava che mi volessero prendere in giro,rifilandomi bottiglie di vino carissime e piatti insignificanti...non sarà perchè ero in compagnia di un mio amico straniero e si parlava inglese?????Deludente

Piatto più apprezzato
Forse il risotto non era troppo male
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
4.0
Cucina 
 
5.0
Servizio 
 
4.0
Ambiente 
 
4.0
Qualità/prezzo 
 
3.0

Cracco ma quanto mi costi?!!

Cucina fantastica, un'esperienza da fare anche se costosa.. Conto a meno di 150 euro è dura DURA, e senza vino ovviamente! Ma se avete da chiedere un regalo, mettete pure una cena qui nella lista!! Carta dei vini che è una enciclopedia, meno male che c'è un sommelier che dà una mano!!!! Comunque parrà impossibile ma si può anche ordinare vino al bicchiere!! La cucina è stupenda, una qualità di cibi e sapori indimenticabile!!! Primi fa tutti gli spaghetti di patate con cime di rapa e razza. Poi il germano reale allo spiedo glassato al miele e arancia che me lo sogno ancora... Ma anche i piatti più "normali" sono la fine del mondo; ad esempio se dico risotto allo zafferano con midollo, par un piatto normalissimo. Assaggiatelo......!!

Trovi utile questa opinione?