Trattoria al Nono Risorto di Venezia

Trattoria al Nono Risorto di Venezia

 
2.5 (2)
3542   1  
Scrivi Recensione
Trattoria al Nono Risorto di Venezia

Provincia di Venezia

Comune
Indirizzo
Santa Croce 2337, Venezia
Telefono
041 5241169
Fascia di prezzo
media
Tipo di cucina
Il Ristorante Trattoria al Nono Risorto è un locale storico veneziano a pochi passi dal ponte di Rialto e dalla pescheria. Con la bella stagione si può godere del fresco del giardino e del glicine secolare che lo ombreggia. Ristorante frequentato dai veneziani ma conosciuto anche all'estero. Propone la tipica cucina veneta e pesce fresco di giornata, oltre a gustose pizze. Il locale è gestito da Claudio che vi consiglierà la specialità del giorno. Assiduamente frequentato da giovani artisti è una meta obbligata per chi vuole visitare la vera Venezia. Il Ristorante Trattoria al Nono Risorto di Venezia è chiuso il mercoledì tutto il giorno.

Recensione Utenti

2 recensioni

Voto medio 
 
2.5
Cucina 
 
2.0  (2)
Servizio 
 
2.5  (2)
Ambiente 
 
3.5  (2)
Qualità/prezzo 
 
2.0  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Cucina
Servizio
Ambiente
Qualità/prezzo
Ristoranti
Commenti
Voto medio 
 
2.8
Cucina 
 
3.0
Servizio 
 
1.0
Ambiente 
 
4.0
Qualità/prezzo 
 
3.0

Non lo consiglio

Posto per veneziani, veneziani un po' radical chic...
L'ambiente è modesto con pretese un po' alte, servizio veramente pessimo con personale improvvisato e poco cortese. Tavoli ammassati l'uno con l'altro per fare più gente possibile, anche se nel caos più totale.
Cibo mediocre e peggiore di qualche anno fa, costo medio-alto a mo' di locale tipico e caratteristico, ma in realtà è uno stanzone vecchio più uno spazio in un tendone con spifferi polari d'inverno..
Non lo consiglio affatto.

Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
2.3
Cucina 
 
1.0
Servizio 
 
4.0
Ambiente 
 
3.0
Qualità/prezzo 
 
1.0

I peggiori spaghetti allo scoglio della mia vita!

Locale con un giardino carino, personale gentile ma la cucina è pessima.
Piatto meno apprezzato: spaghettini fini (e non speghetti!), scotti, in pratica pasta lessata, praticamente scondita, sulla quale si trovavano quasi per sbaglio la bellezza di quattro cozze e di nove vongole. Giuro, di numero. Se già questo può essere considerato sufficiente, devo rimarcare che davvero si trattava di pasta scondita, solo con pochissimo olio di cottura del pesce, senza nemmeno quel sughetto di aglio e prezzemolo che mi sembra debba essere la base del peggiore spaghetto allo scoglio che si possa fare.

Trovi utile questa opinione?