Dettagli Recensione

 
Osteria La Francescana di Modena
Ristoranti a Modena
Voto medio 
 
3.8
Cucina 
 
4.0
Servizio 
 
3.0
Ambiente 
 
4.0
Qualità/prezzo 
 
4.0

Ci tornerò !

Visita del 13 ottobre 2007.
Ambiente accogliente con arredi tecno ma raffinati. Camerieri cortesi, anche se talvolta un po’ rigidi (troppo giovani?) e non sempre completamente coordinati e tempestivi.
Piatti intriganti, il tutto oscilla tra il rigore nel rispetto della tradizione (ingredienti) e la sperimentazione di cotture, abbinamenti, contrasti e consistenze: ci siamo fatti guidare da Bottura, cortese e alla mano, in un menù degustazione creato al momento per noi (un misto tra “Classici” e “Sensazioni”).
Moltissime le luci, con qualche ombra però. Sotto i riflettori: stupende le cinque consistenze di Reggiano (mi spingono a ritornarci a breve!), incredibile la spuma di mortadella, che probabilmente ha il vero gusto di questo salume, non quello che conosciamo noi; indimenticabile il dessert “strawberry fields”, ad ogni cucchiaio una inedita ed unica emozione gustativa; nella piccola pasticceria, è strepitoso il contrasto della piccola pastafrolla con il pomodorino e la fettina di limone/cedro candita; carne strepitosa ed eccezionale fusione di sapori nella fetta di bianca modenese al balsamico con purea di zucca e polvere di uva fragola frizzante.
Meno positivi: nello stecchino di foie gras con il balsamico, la ricopertura di mandorle (il cameriere le ha definite nocciole…?) di Noto all’ingresso in bocca esordisce con un leggero sentore di rancido che poi si disperde con la masticazione; la tagliatella al ragù me l’aspettavo differente, è quasi poco condita, l’aroma del midollo usato per legare e ammorbidire il piatto è… diciamo singolare anche se poi va detto che la pasta ha una cottura e una consistenza da manuale.
Lista vini molto “broad” ma poco “deep”, i grandi ci sono tutti e il sommelier è molto gentile e abbastanza competente; ci ha proposto, tra gli altri, una barbera dei colli piacentini in biodinamica che ha danzato meravigliosamente con alcune delle proposte. Ricarichi onesti.
Prezzo un po’ elevato ma tutto sommato equo, sarà anche perché da qualche giorno erano arrivate le tre forchette del Gambero Rosso.
Ci tornerò, senza dubbio.

Piatto più apprezzato
Il dessert "strawberry fields" e la piccola pasticceria
Trovi utile questa opinione? 

Commenti

 
 
Per Ordine 
 
 
 
 

Altri contenuti interessanti su QRistoranti