Ristorante L'Ochina Bianca di Mantova

Ristorante L'Ochina Bianca di Mantova

 
4.6 (2)
Scrivi Recensione
Ristorante L'Ochina Bianca di Mantova

Lombardia

Comune
Indirizzo
via Giuseppe Finzi 2, Mantova
Telefono
0376 323700
Fascia di prezzo
media
Tipo di cucina

Giudizi delle Guide

L'Espresso
13,5 su 20
Il Ristorante L'Ochina Bianca, situato a due passi dal centro storico di Mantova, è costituito da tre sale arredate con mobili anni Trenta e Cinquanta, antichi piatti alle pareti, luci soffuse e candele, che danno vita ad un ambiente accogliente stile "bistrot parigino". La cucina è tipica mantovana, molto curata e sempre alla ricerca di piatti tradizionali e non solo. Quattro cuoche esperte hanno infatti aggiunto alle tipiche ricette della cucina mantovana, tra cui i tortelli di zucca, gli agnoli di manzo ed il riso alla pilota, molte ricette di pesce, tra le quali spiccano anche piatti di pesce crudo ed il “Gran piatto di fritto misto”. Anche la carta dei dolci è molto apprezzata, nonchè elemento caratterizzante e insostituibile del locale. Il Ristorante L'Ochina Bianca di Mantova dispone inoltre di un'ottima cantina vini, con selezione ampia e ben pensata di etichette regionali e nazionali.

Recensione Utenti

2 recensioni

Voto medio 
 
4.6
Cucina 
 
5.0  (2)
Servizio 
 
4.0  (2)
Ambiente 
 
5.0  (2)
Qualità/prezzo 
 
4.5  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Cucina
Servizio
Ambiente
Qualità/prezzo
Ristoranti
Commenti
Voto medio 
 
4.8
Cucina 
 
5.0
Servizio 
 
4.0
Ambiente 
 
5.0
Qualità/prezzo 
 
5.0

Pranzo con nipoti

Tutto molto buono, unico problema: il tempo intercorso tra un piatto e l'altro (15 minuti sono anche necessari, ma più di 30 leggermente troppi).

Piatto più apprezzato
Luccio con polenta, stracotto d'asino con polenta.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
4.5
Cucina 
 
5.0
Servizio 
 
4.0
Ambiente 
 
5.0
Qualità/prezzo 
 
4.0

ritorno al passato..

abbiamo prenotato un venerdi d'agosto, sarà stato che buona parte dei mantovani erano in ferie, ma eravamo solo tre tavoli occupati... nulla da ridire.... anzi!
abbiamo deciso io e mio marito di puntare sulla tradizione dei piatti mantovani, anche se avevamo sentito parlare di questo ristorante per il pesce di mare, ma noi siamo amanti delle tradizioni.. mentre aspettavamo abbiamo potuto assaggiare grazie al proprietario un aceto balsamico di almeno 50 anni... divino!
la cena è stata ottima specialmente il luccio rivisitato in una ricetta in agrodolce.. lo stracotto morbidissimo e delicato nello stesso tempo come conclusione una torta eccezionale... l'unico neo il servizio, le cameriere non sapevano nulla sui piatti e sul vino da abbinare, sono state costrette più volte a chiamare il proprietario per l'abbinamento vino con i piatti.. ma per tutto il resto nulla da ridire. ambiente molto curato, romantico e proprietario veramente gentile... prima di uscire abbiamo acquistato anche il dolce tradizionale mantovano, la sbrisolona fatta da loro!... da provare

Piatto più apprezzato
Ci sono stati più piatti apprezzati, dall'antipasto luccio in salsa di peperoni con sfoglie di grana uvetta e polentina, dallo stracotto d'asino con polenta alla torta morbida al cioccolato fondente con zabaione.
Trovi utile questa opinione?