Ristorante Locanda La Posta di Cavour

Ristorante Locanda La Posta di Cavour

 
2.9 (2)
Scrivi Recensione
Ristorante Locanda La Posta di Cavour

Piemonte

Comune
Indirizzo
via dei Fossi 4, Cavour (TO)
Telefono
0121 69989
Fascia di prezzo
media
Tipo di cucina

Giudizi delle Guide

Gambero Rosso
74 su 100
Il Ristorante Locanda La Posta, situato in un'antica locanda seicentesca in cui soggiornarono personaggi illustri come Giolitti e Cavour, è un ambiente caratteristico, rustico, con antichi camini sempre accesi d'inverno e con sale diverse discrete ed eleganti, dotato anche di giardino pensile e grazioso cortile. La cucina è regionale, con ricette tradizionali quali il fritto misto alla piemontese, lo zabaione con pasta di meliga o la finanziera. Il Ristorante Locanda La Posta, situato a Cavour in provincia di Torino, dispone inoltre di un'ottima cantina vini con selezione ampia e curata delle etichette. Complessivamente offre la disponibilità di 220 coperti.

Recensione Utenti

2 recensioni

Voto medio 
 
2.9
Cucina 
 
2.5  (2)
Servizio 
 
2.0  (2)
Ambiente 
 
5.0  (2)
Qualità/prezzo 
 
2.0  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Cucina
Servizio
Ambiente
Qualità/prezzo
Ristoranti
Commenti
Voto medio 
 
3.8
Cucina 
 
4.0
Servizio 
 
3.0
Ambiente 
 
5.0
Qualità/prezzo 
 
3.0

gran bel posto

Il ristorante offre un eccellente menu, vino buono e ben consigliato.
se poi uno capita durante "tuttomele", dobbiamo dire che il menu è assolutamente eccellente.
tutto sommato vale bene quel che si spende, quindi... lo consiglio, anche per fare bella figura, sia in pranzi di lavoro, sia con famiglia.
Edgardo

Piatto più apprezzato
fonduta, ma anche fritto misto.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
2.0
Cucina 
 
1.0
Servizio 
 
1.0
Ambiente 
 
5.0
Qualità/prezzo 
 
1.0

delusione

Pessimo servizio, la cameriera quando abbiamo chiesto un consiglio tra due vini ha risposto: "non li conosco". Arriva il vino scelto a caso, nemmeno aperto davanti a noi. I piatti: nè carne nè pesce. abbiamo preso dei flan con fonduta dove questa era colla, vitello tonnato senza nè arte nè parte, ma la delusione più totale la fonduta con crostini. Servita in un piatto basso e molto largo, con quattro pezzi di pane dorati solo sopra (dietro era mera mollica), fredda (rimandata indietro per farla "scaldare")... per il posto che è, davvero un gran peccato.

Piatto più apprezzato
i grissini.
Trovi utile questa opinione? 

Altri contenuti interessanti su QRistoranti