Ristorante Alice di Milano

 
3.0 (8)
11688  
Scrivi Recensione
Ristorante Alice di Milano

Lombardia

Comune
Indirizzo
via Adige 9, Milano
Telefono
02 5462930
Fascia di prezzo
medio-alta
Tipo di cucina

Giudizi delle Guide

L'Espresso
13,5 su 20
Gambero Rosso
77 su 100
Il Ristorante Alice è un ambiente dallo stile raffinato, elegante ma senza eccessi ed arredato con gusto essenziale. Un ambiente semplice e contemporaneo, con volte in mattoni a vista, arredamento in legno chiaro e la predominanza del beige e del marrone che rendono l'atmosfera calda ed accogliente. La cucina è di mare, che utilizza materie prime di livello elaborate con creatività e che è specializzata in piatti a base di pesce, quali crudi, tartare, baccalà confit e bocconcini di razza con passatine di finocchi e scaloppa di foie gras. Il Ristorante Alice di Milano dispone inoltre di una cantina vini molto buona, con selezione curata e ben pensata di oltre 250 etichette.

Recensione Utenti

8 recensioni

5 stelle
 
(0)
 
(4)
 
(1)
 
(3)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
3.0
 
3.5  (8)
 
2.5  (8)
 
3.4  (8)
 
2.6  (8)
Visualizza quelli più utili
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Cucina
Servizio
Ambiente
Qualità/prezzo
Ristoranti
Commenti
Voto medio 
 
3.8
Cucina 
 
5.0
Servizio 
 
3.0
Ambiente 
 
3.0
Qualità/prezzo 
 
4.0

cucina sensazionale

all'atto della prenotazione, la persona che ha risposto ha passato la comunicazione ad una collega perchè "non aveva tempo" lasciandomi ad attendere per vari minuti.
Al nostro arrivo (2 persone) non riuscivano a trovere la prenotazione.
Ho trovato il ristorante piuttosto freddo, in particolare nello scantinato dove si trovava il nostro tavolo.
Un tavolo vicino era molto rumoroso e nulla è stato fatto per limitare il disturbo.
Durante la cena, il vino me lo sono versato da solo.
Quando ho pagato il conto, non ho controllaro il conto e solo piu' tardi mi sono accorto che mi era stata fatturata anche l'acqua frizzante, che avevo rifiutato per 2 volte e mai avuta. Occhio allo spreco!
Nonostante tutto cio', ci ritornero' perchè la cucina, che è stata sensazionale.

Piatto più apprezzato
maialino di latte.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
1.5
Cucina 
 
3.0
Servizio 
 
1.0
Ambiente 
 
1.0
Qualità/prezzo 
 
1.0

non è tutto oro quel che luccica

Nel mese di luglio a milano mangiare in una sala con l'aria condizionata che non funziona non è una delle cose più piacevoli, soprattutto in un locale che ha delle pretese e dei prezzi da "prima classe".
Il servizio è scostante, rigido e non adeguato.
I piatti sono buoni ma un po difficili da digerire.

Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
4.3
Cucina 
 
5.0
Servizio 
 
4.0
Ambiente 
 
4.0
Qualità/prezzo 
 
4.0

super

ho trovato il locale semplice, accogliente e molto femminile senza essere vezzoso. la cucina ottima e, per una come me che non ama i dolci, e' stata una piacevole scoperta anche la parte finale. BRAVE!

Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
1.5
Cucina 
 
1.0
Servizio 
 
1.0
Ambiente 
 
3.0
Qualità/prezzo 
 
1.0

Alice di Milano

Arriviamo al ristorante Alice, con un tavolo prenotato per 2 persone. All'ingresso, non veniamo ricevuti dal Maitre di sala (come viene descritto sul loro sito, le 3 amiche ristoratrici dovrebbero avere dei loro compiti),ma veniamo salutati da una cameriera di passaggio e lasciati all'ingresso ad aspettare (il nulla, ma chi?). Dopo che siano passati 10 minuti, ci facciamo avanti per la seconda volta e finalmente si decidono ad accompagnarci al nostro tavolo.

Mi aspettavo, come da recensione un ristorante si, in chiave moderna ma non così esageratamente. Veniamo accompagnati nelle segrete del ristorante (di ludovico il moro, per intenderci). arrivati al tavolo, posto in una piccolissima saletta (molto amichevole) con un tavolo apparecchiato e guarnito di vaso da fiori, ma con dentreo dei lunghi grissini con della polvere adagiata su.

Ci vengono forniti i menù, dove la sorpresa più bella è stata la presenza del Piccione alla piastra con salse. Scrutando il menù, per la scelta delle nostre portate, restiamo a soffermarci per lungo tempo, visto che gli ingredienti di ogni singolo piatto non andavano d'accordo. Arrivati alla nostra scelta, abbiamo aspettato 15 minuti prima che la pseudo maitre venisse a prendere la comanda.

Ci saremmo aspettati un consiglio, sulle portate e sugli accostamenti del vino. Cosa che non ci è stata fornita. ( visto che i vini sono belli che sconosciuti). (si vantano di avere una carta di vini, realizzati da case vinicole di sole donne).

Le nostre scelte:
(a ricordar il nome, indichiamo gli ingredienti principali).
Ravioli di rana pescatrice ( come antipasto ); Pasta lunga di Gragnano con Gel di riccio e calamaro crudo; Orecchiette con cime di rapa e vongolette.

Nella lunga attesa di circa un ora abbondante, il ristorante Alice ci ha deliziato (ahahhahahah), di alcuni mignon salati, polpettine di baccalà fritto, petali di cereali al gusto di " nero di seppia",zaffernao" (privi di sapore) - ( la cosa che mi fa ridere è che quando ti portano qualsiasi portata, venga detto il nome del piatto e i suoi ingredienti). e 4 tipi di pane fatto in casa dal gusto orribile.

QUindi dopo un ora e mezza, arrivano i nostri benedetti primi piatti, ( vi chiederete, ma non avevate ordinato anche i Ravioli di rana pescatrice?? (come antipasto) ce lo siamo chiesti anche noi).
Alla vista, di quei piatti, ridevamo così tanto che ci sono uscite anche le lacrime.

-Le orecchiette erano 5gr.+5 gr. di condimento.
Prive di gusto e di conseguenza realmente schifose.

-La pasta di gragnano con gel di riccio ...., era quasi accettabile tranne che il condimento era freddo.

dopo mezz'ora di agonia e sotto richiesta, ci è arrivato l'antipasto... dove è stata realmente la cena... L'unica cosa ben accetta al mio palato.

Sapete a che ora abbiamo terminato di cenare? Mezza Notte e 15 minuti.
Ora di ingresso: 21:20.
Grazie al ristorante Alice per, 3 ore di attesa per cenare, il conto ben salato per quello che è la portata.

Un ringraziamento al vino, che ci ha stordito e attenuato il nervosismo delle ore perse e dalla fame.

NON ANDATE...

Piatto più apprezzato
Il vino.anche se sconosciuto..
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
4.0
Cucina 
 
5.0
Servizio 
 
3.0
Ambiente 
 
4.0
Qualità/prezzo 
 
4.0

Un ottimo ristorante

Abbiamo provato questo ristorante il 19 febbraio 2009. Il menù degustazione Sandrina (65 Euro) prevede carpacci di pesce, cappesante su ragù di vongole, ravioli di pescatrice, mezzi paccheri con vongole veraci, calamaretti e zucchine e trancio di pescatrice su confit di verdure, oltre a dolce a scelta. Le porzioni di ciascuna preparazione sono giustamente ridotte per consentire di provare così tanti piatti. Abbiamo trovato il pesce freschissimo e le preparazioni originali, gustosissime e belle da vedere. Amiamo molto i ristoranti di pesce e abbiamo provato tutti i classici di Milano, dai più chic come il 13 giugno al semplica la Piola e crediamo che Alice sia un ottimo connubio di originalità, ottime materie prime e ambiente piacevole. Unico neo, il servizio un po' lento, soprattutto nella partenza. Stuzzichini e il calice di spumante (offerto) ci arrivano dopo parecchi e sfasati, ma ci un peccato veniale rispetto alla qualità della cucina. L'impressione è che questo avvenga non tanto per la carenza di personale in sala ma perché la (bravissima) chef fa tutto da sola. In ogni caso, il risultato finale è ottimo. I commensali di quella sera erano tutti entusiasti.

Piatto più apprezzato
Mezzi paccheri con vongole veraci, calamaretti e e zucchine
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
2.0
Cucina 
 
2.0
Servizio 
 
1.0
Ambiente 
 
4.0
Qualità/prezzo 
 
1.0

I wanna-be della cucina creativa

Si entra e la sommelier ci accompagna al tavolo, il look del ristorante è ottimo, segue la moda minimale, peccato per il sottotavola esposto con tanto di macchia di sugo.



Le comande vengono richieste in breve tempo e dopo altrettanto breve temp ci arriva un pre-antipasto ...

Ecco dove comincia l'incubo, una ottima presentazione per una crema con cipolle di tropea, peccato per la chef che non ha provato la forza delle cipolle che ha distrutto completamente il palato addormentando le papille gustative al punto tale da dover bere due bicchieri di vino prima di riprendere il comando delle papille di cui sopra...



Arrivano gli antipasti, il servizio continua ad essere di buon livello, ma il mio foie gras era crudo ... e vi assicuro che non e' piacevole accmpagnato da salse di gusto troppo delicato per poter contrastare perfettamente il gusto deciso del fegato... ok ... via la prima ...



Passo alla rivisitazione della pasta fagioli e cozze... mi arriva un brodino senza sale con fagioli e la sorpresa ... la pasta fagioli e' cozze e' stata rivisata scindendo il connubio ponendo le cozze nei ravioli ... in pratica, ho mangiato dei ravioli ripieni di pesce in zuppa di fagioli ... il gusto assolutamente non amalgamato accompagnato da erbette messe all'ultimo minuto che non hanno dato ne' consistenza e ne' gusto alla zuppa stessa, insomma una fantastica brodaglia.



La sparecchiatrice pulisce il tavolo dando per scontato che avessimo finito, chiediamo il menu' per un secondo, il mitico branzino e foie gras... anche qui i sapori non sono amalgamati e sono una copmposizione geometrica di due pietanze scisse completamente senza nessun legame e scontro ... il pesce assolutamente insapore ed un normalissimo foie grass posto in cima, insomma una sola spaventosa dal punto di vista gastronomico.



A quel punto il servizio in sala si perde completamente, camerieri e maitre sembrano vagare come zombie in sala girando a vuoto (ed erano solo 50 coperti serviti da 4 persone ...) non ho sentito fare i complimenti al maitre per i piatti e solo dopo la retorica domanda se era tutto di gradimento si ricevono dei laconici "si tutto perfetto"...



I dolci, la maitre impanicata dallo stress mi chiede per ben tre volte se il dolce al latte di bufala e' di mio gradimento, un dolce ok ma senza alcuna pretesa di essere un break serio.



portano il caffe' con dei dolcini ... ottimo look peccato che lo zabaione del giorno prima ormai pizzicava quindi era da buttare via, mentre la crema della minicrosta di frutta aveva la classica pellicola gialla ...



chiediamo il conto, poggio la carta di credito e dopo 20 minuti mi alzo per chiedere come si paga ... (non poteva, la maitre, dirmi "si paga al piano superiore" ?)



usciamo ed io e mia moglie ci guardiamo e cominciamo a ridere mentre in coro ...



"i piatti prima di farli uscire dalla cucina si provano con il palato e con gli occhi ! "



un ristorante con wanna-be, non basta un ottimo look per fare ristorazione ad alto livello, ci vuole anche un buon occhio in sala ed un ottimo chef...



questo e' quello che manca in Alice...



tristissimo , evitatelo se potete, se proprio dovete ... beh .. inventatevi una allergia ai cattivi ristoranti

Piatto più apprezzato
Esiste un piatto da apprezzare ? ? ?
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
4.0
Cucina 
 
4.0
Servizio 
 
4.0
Ambiente 
 
4.0
Qualità/prezzo 
 
4.0

se...tutti sapessero riconoscere un branzino

se tutti fossero in grado di riconoscere un vero branzino di mare che costa 28 euro al kg e pulito dalle carcasse ne costa 60 al kg ,non scriverebbero ,che 25 euro un piatto è caro.la qualita' non puo' essere capita da tutti e non tutti e non tutti possono mangiarla

Piatto più apprezzato
branzino,ravioli di pescatrice
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
3.0
Cucina 
 
3.0
Servizio 
 
3.0
Ambiente 
 
4.0
Qualità/prezzo 
 
2.0

Se

Se siete amanti della cucina creativa...se vi piace pagare tre cm di spigola di allevamento € 25,00..numero quattro raviolini € 21,00 questo è il posto che fa per voi.

Trovi utile questa opinione? 

Altri contenuti interessanti su QRistoranti